diverse soluzioni ridottoHai Bisogno di Aiuto?freccia di legno

Contattaci per Assistenza!

Risarcimento Danni Infissi

 


Problema: Gli infissi sono uno degli elementi più costosi in una casa, acquistarne di qualità è una scelta consigliata, perchè l'eventuale malfunzionamento porta a cause ben peggiori.

Soluzione: Parla prima con il tuo fornitore o artigiano, se non trovi un accordo risarcitorio prendi contatto con un avvocato.


La lettera di un utente

Finalmente, dopo tanto cercare, quest’inverno mi sono decisa ad acquistare una bella villetta vicino Roma, in un’incantevole zona marina, con una visuale proprio affacciata sul mare.

Sono così eccitata perché mi trasferisco dai Castelli Romani con mio marito e i bambini e stiamo abbandonando il caos della città per 3 mesi, per trascorrere una vacanza estiva davvero indimenticabile, soprattutto io che non vedo l’ora di sentirmi baciata dal sole e di ritrovarmi immersa nel cristallino Mar Mediterraneo!

Adesso siamo in viaggio e vogliosi di arrivare subito alla meta, sì perché abbiamo finito di arredare la nostra villetta qualche mese fa e adesso non stiamo più nella pelle per poter vivere questo sogno che avevamo da tempo!

…qualche ora dopo..

Villetta vicino Roma

Sono arrivata a Ostia! Probabilmente qui avrà piovuto perché le strade sono umidicce e tutt’intorno nell’aria si respira un intenso odore di pioggia. Ma comunque, tra un attimo sarò ancora più in estasi nel vedere la mia nuova casetta e adesso sì che posso dire anch’io: ho una casa al mare tutta per me, che non aspetta altro che essere popolata di bella gente ed essere vissuta al massimo!

Intanto camminiamo su un vialetto sterrato, umidiccio, e scorgiamo da lontano la nostra villetta, tra gli alberi che profumano ancora dell’odore della pioggia e che costeggiano la strada che percorriamo. Però, man mano che ci avviciniamo, notiamo qualcosa di strano, qualcosa di insolito che permea l’atmosfera della villa.

Finestre e Porte non si chiudevano bene

Le finestre sembrano aperte, le tende ivi appese sembrano appesantite, come bagnate, la facciata della casa è notevolmente bagnata. Più ci avviciniamo e più ci rendiamo conto che qualcosa di strano è accaduto alla nostra bella proprietà; adesso, una volta arrivati davanti al cancelletto, cerchiamo di aprirlo, con i nervi a mille e il cuore che pulsa come non mai…chissà cosa è successo…non voglio pensare che sono entrati i ladri in casa...ma ecco, si è aperto!

Entriamo e…per terra il pavimento di pietra è tutto sporco di fango, intorno a noi ci sono i vasi con le pianticelle rovinate e mosce, altri sono completamente rotti e disposti in modo diverso da come li avevo disposti l’ultima volta.

Danni Materiali ai Mobili antichi

Decidiamo subito di entrare in casa senza perdere altro tempo e…ecco che la nostra bella villetta da poco arredata con mobili di legno pregiato, adesso è diventata una villetta con mobili di legno fradicio: tutto il mobilio trasuda umidità, i tendaggi e i tappetti sono letteralmente ridotti come degli stracci, i quadri adesso sembra che raffigurino delle macchie di colore indefinito, cioè in pratica è come se si fosse abbattuta una pioggia torrenziale sulla casa!

Mi fermo a pensare: io, mamma di famiglia, e mio marito abbiamo investito tutti i nostri risparmi per acquistare questa dolce villetta, abbiamo fatto rinunce su rinunce, sacrifici su sacrifici, dando ai nostri figli tutto il bene ma non sicuramente il meglio della vita, e per farlo abbiamo impiegato anni e anni e anni; adesso invece quell’unico motivo per cui abbiamo risparmiato è svanito come un flash, come un soffio di vento, come un botto nato da un esplosione. Solo non è rimasto altro che un ambiente bagnato, umido, squallido e soprattutto nei nostri cuori non è rimasto altro che tristezza, tensione e semplicemente delusione, voglia di lasciar perdere tutto e scappare via, lontano da ciò che ha causato questo improvviso disprezzo per la vita!...no forse sto esagerando…meglio non andare oltre e pensare ad altro. Per esempio a sistemare le cose, o almeno provarci!

Poi mi guardo intorno e noto all’ istante che tutti gli infissi sono rotti, fuoriusciti dai loro cardini, così mi adopero per cercare di chiuderle ma mi rendo subito conto che non c’è verso; perciò tento di esaminare cosa è che non va in loro e mi accorgo che gli infissi hanno uno o più difetti dei difetti di fabbricazione ciascuno. A questo punto i nervi si accumulano ancora di più e inizio a urlare di rabbia, per poi scattare a piangere e strillare come non mai! Cado a terra sulle mie ginocchia e mi dimeno sbattendo le mani sul parquet mezzo umido, dandogli pugni mentre mio marito tenta in tutti i modi di fermarmi, ma non ci riesce.

Dopo una bella mezz’ora di pianti e urla di ira, sono più che convinta nel telefonare ai produttori degli infissi per farli venire immediatamente a sistemare il danno che mi hanno causato, sia morale che materiale, a causa dei loro infissi scadenti!

…venti minuti dopo…

Contatto l'azienda di Infissi

Un camion parcheggia davanti il vialetto di casa. Eccoli sono loro, gli operai che mi hanno montato gli infissi. Apro subito la porta dell’andito e vado loro incontro, tutta infuriata e pronta a sfogarmi per il male che mi hanno procurato. Mio marito dietro a me che mi continua a dire di calmarmi ma io lo ignoro.

Mentre mi avvio a passo spedito verso i due operai, impreco contro di loro, contro la loro fabbrica, i loro infissi, il direttore dell’azienda e gli auguro vivamente il fallimento. Ora so cosa voglio! Non voglio più la villa dei miei sogni ma la cosa che ardisco di più in questo momento è che mi risarciscano fino all’ultimo centesimo tutti i soldi che mi hanno ‘rubato’ facendomi acquistare i loro infissi, ma soprattutto pretendo che mi paghino loro le spese per gli infissi che acquisterò presso un’altra azienda!

Condizioni contrattuali e rimborsi

I due operai mi dicono che la loro azienda non prevede resi né rimborsi perché gli infissi sono stati montati più di sei mesi fa e non sono più in garanzia.

Adesso la mente mi si è sopraffollata di pensieri…penso a come avrei fatto a far tornare tutto come prima; lascio spazio solo ai pensieri negativi e nella mia testa albergano soprattutto l’amarezza, oltre che la delusione di non essere riuscita a realizzare appieno il mio sogno di vivere in una villetta con la mia famiglia, la tristezza che non potrà più tornare niente come prima; penso ai soldi spesi per il mobilio e per l’arredamento in generale, ora andato a male da cima a fondo.

Non ci resta altro, a me e alla mia famiglia, che contattare l'avvocato che si occupa di risarcimenti e rimettere in sesto la casa, oppure semplicemente venderla e rinunciare al mio sogno.