diverse soluzioni ridottoHai Bisogno di Aiuto?freccia di legno

Contattaci per Assistenza!

Problemi con il Fisco?

 Contatta lo Studio di Avvocati! 

 

Consulenze

Transazioni

proseguimento elenco puntatoDilazioni

Ricorsi

 

accertamento agenzia entrate roma

Freccia per consulenza legale a roma 

Non Aspettare per Ricorrere,

Potrebbe Essere Tardi

 

  • Riunione Studio legale romaNo Rischi - Valutazione Preventiva dei costi
  • No Sprechi - Parcelle oneste in relazione al valore del caso
  • No Stress - Ti rappresentiamo a 360° di fronte le Commissioni Tributarie

Mezzo busto Avvocatessa roma

Difenditi con il nostro Studio Legale

Tel. 342.05.02.200 

Mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sedi a Roma e Provincia, chiamaci per sceglierne una.

Operiamo nelle nostre sedi, o in trasferta in tutta Italia.


Ricorso Accertamento Agenzia Entrate

Un giorno ti stai recando a casa, dopo una giornata di lavoro.

Esausto, ti vuoi solo sdraiare sul divano per un po di relax, oppure vuoi un abbraccio di tuo figlio.

Invece devi scartare le diverse lettere ricevute oggi.

agenzia-delle-entrateQuando scorgi "avviso di accertamento"..."Agenzia delle entrate"...dimentichi per un attimo tutto quanto, la serenità diventa stress.

Leggi bene la lettera, e inizi a pensare su come far fronte alla richiesta dell'erario.


 

Se anche a te è capitato, devi sapere...

L'Accertamento dell'Agenzia delle Entrate, decorsi trenta giorni dal termine stabilito per effettuare il pagamento, diviene esecutivo e scatta l’esazione tramite agenti di riscossione. Pertanto è bene capire subito cosa si può fare.

Il contribuente che riceve l’avviso di accertamento ha diverse possibilità:

  1. Proporre ricorso, entro sessanta giorni dal ricevimento dell'atto, con il supporto di un Avvocato Tributarista (soluzione maggiormente scelta);
  2. Chiedere l’annullamento con in autotutela in caso di errore di persona, errore sul presupposto, doppia imposizione;
  3. Accettare il contenuto dell'atto e versare le somme dovute (acquiescenza);
  4. Presentare istanza di accertamento con adesione che sospende il pagamento per centocinquanta giorni;
  5. Chiedere una rateizzazione fino a un massimo di settantadue quote mensili (in presenza di una situazione di difficoltà temporanea oggettiva) o una dilazione (per le persone fisiche e per le ditte individuali in regime di contabilità semplificata), con un’istanza motivata proposta alla Commissione tributaria provinciale competente (se ritiene che dall'atto possa derivare un danno grave e irreparabile).

Controlli e Avvisi Agenzia Entrate

L'accertamento, regolamentato dal D.p.r.  600 del 1973, è una procedura attraverso la quale l'Agenzia delle Entrate individua l'imponibile e successivamente stabilisce l'imposta a carico del contribuente con l'accertamento.

Fisco avviso di accertamentoEsistono vari tipi di accertamento a seconda delle tipologie dei redditi che devono essere verificati e delle modalità di attuazione:

  1. l’accertamento analitico, eseguito nei casi in cui le varie componenti di reddito del contribuente siano note all’Agenzia e la stessa intenda ricostruire il reddito imponibile basandosi sugli elementi in suo possesso;
  2. l’accertamento sintetico, che al contrario tende a ricostruire il reddito complessivo del contribuente basandosi su fatti, elementi e circostanze diverse (esempio tipico è il cosiddetto redditometro, che si basa su un’analisi del tenore di vita del contribuente);
  3. l’accertamento analitico contabile, adoperato per verificare i redditi d'impresa sulla base della contabilità aziendale e procedendo a rettificare le singole componenti del reddito; l’accertamento induttivo extracontabile, che è impiegato nel caso in cui l'Amministrazione Finanziaria non consideri credibile la contabilità nel complesso (quest’ultimo si applica al verificarsi di circostanze specifiche: mancata dichiarazione del reddito d'impresa, sottrazione di una o più scritture contabili, di omissioni o di irregolarità talmente gravi da far ritenere le scritture stesse inverosimili);
  4. l’accertamento analitico induttivo impiegato per accertare i redditi d'impresa andando a rettificare le singole componenti (quest’ultimo può essere eseguito in caso di presunzioni gravi, incongruenze tra costi e ricavi o di mancata corrispondenza con il reddito presunto in base agli studi di settore).

Chi è L'agenzia delle Entrante

accertamento lettera  agenzia entrateL'Agenzia delle Entrate è un organismo pubblico non economico istituito nel 1999 (Riforma della organizzazione del Governo) che ha il compito di provvedere alla gestione e all’accertamento di tutte le entrate tributarie (le imposte dirette, l’Imposta sul Valore Aggiunto) ed extratributarie (le imposte di registro e di bollo, le tasse sulle concessioni governative, gli altri tributi minori) collaborando con il ministro dell’Economia e delle Finanze nell’acquisizione delle imposte e al tempo stesso assicurando la corretta applicazione della legislazione tributaria.

tasse redditometroL’Agenzia delle entrate si occupa dell’invio e della ricezione dei modelli di dichiarazione, esegue il servizio di riscossione e provvede a verificare le dichiarazioni raccolte al fine di limitare la presenza di errori o i comportamenti diretti alla elusione e alla evasione fiscale.

Ha inoltre facoltà di stipulare accordi con altre agenzie fiscali, enti territoriali e pubbliche amministrazioni per la riscossione delle relative imposte.

Se non hai fatto Ricorso contro l'accertamento

Le possibili fasi successive, se non si è fatto ricorso all'accertamento tempestivamente, sono il ricorso alla cartella esattoriale di Equitalia.